Programma
CORSO DI DANZA CONTEMPORANEA
Marta Giovanna Tabacco


Ogni corpo può danzare e può utilizzare il movimento per conoscersi ed esprimersi.

Il corso è rivolto ad un pubblico adulto ed è aperto a tutti coloro che sono interessati ad utilizzare consapevolmente il proprio corpo, per arrivare a muoversi nello spazio in una forma coordinata, logica e fluida; a coloro che desiderano avvicinarsi al metodo della danza contemporanea, allenarsi, divertirsi, liberare energia!

Utilizzando i principi dei metodi Release e Floorwork, attraverso esercizi a terra e di sistema di movimento verticali, l’allievo, supportato dalla tecnica, imparerà a conoscere funzionalità e dinamiche del proprio corpo relative a peso, gravità, equilibrio, centro e asse: distribuzione del peso del corpo cedendo o resistendo alla forza di gravità, in un continuo alternarsi di equilibri e fuori peso, in cui il corpo, forte a partire dal suo centro, entra ed esce dal suo asse.

Il contatto con il pavimento diviene un supporto fondamentale per ricevere forza propulsiva e per ribaltare il punto di vista corporeo. L’allievo, guidato verso una consapevolezza dell’allineamento corporeo, della respirazione legata al movimento, delle funzionalità articolari adatterà il movimento proposto alle proprie capacità fisiche, individuando e superando eventuali limiti.

L’obiettivo del corso è quello di offrire, attraverso la tecnica della danza contemporanea, degli input e dei mezzi per trovare la propria identità nel movimento, senza voler imporre una forma vincolante, sempre in rapporto con leggi fisiche, più che estetiche. Si conduce l’allievo alla conoscenza di sé, alla capacità di relazionarsi con gli altri, in variabili dinamiche spazio – temporali, allenando l’ascolto collettivo, alla possibilità di utilizzare il movimento corporeo in modo cosciente e organico come mezzo di espressione in qualsiasi contesto artistico.

Le lezioni della durata di un’ora e mezza prevedono degli esercizi di riscaldamento, allungamento e potenzionamento; gli esercizi tecnici si alternano allo studio di sequenze di movimento di volta in volta sempre più complesse e a dinamiche di improvvisazione, dando importanza al processo creativo collettivo.